CHIUDI
CHIUDI
Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e condizioni della Fondazione Ermanno Casoli

25 January 2010
Marcello Smarrelli ad Arte Fiera Art First

Marcello Smarrelli al convegno Le Collezioni d’azienda

nell’ambito di

34° edizione di Arte Fiera Art First

Bologna, quartiere fieristico
sabato 30 gennaio dalle ore 11 alle 13

Spazio Art Talks (Hall 18)

Marcello Smarrelli, direttore artistico della Fondazione Ermanno Casoli, è stato invitato a partecipare al convegno intitolato Le Collezioni d’azienda, che si terrà sabato 30 gennaio dalle ore 11 alle 13, presso lo spazio Art Talks (Hall 18), nell’ambito della 34° edizione di Arte Fiera Art First (Bologna, quartiere fieristico, 29/31 gennaio 2010).

Quest’anno in fiera si svolgerà un programma di incontri e seminari focalizzati sul tema del collezionismo analizzato e discusso nei suoi molteplici aspetti. Il palinsesto prevede tre momenti centrali dedicati rispettivamente al museo privato, alle collezioni d’azienda e al complesso rapporto tra arte ed economia, con particolare attenzione al tema dell’imposta fiscale in Italia e in Europa sulle opere d’arte. Questi appuntamenti saranno moderati da professionisti del settore e vedranno la partnership del Gruppo 24 ORE.

Smarrelli porterà al convegno la propria esperienza come curatore di Elica Contemporary, la collezione d’arte contemporanea avviata da Francesco Casoli, vice presidente della Fondazione dedicata alla memoria di suo padre Ermanno e presidente del Gruppo Elica. Le opere acquisite o site specific, realizzate su commissione, vengono esposte a Fabriano nella sede principale dell’azienda, così che i dipendenti possano godere quotidianamente della loro significativa presenza nei propri luoghi di lavoro.
Un modo concreto non solo di portare l’arte al di fuori degli spazi deputati ad accoglierla, ma anche di avvicinare ad essa un pubblico nuovo e variegato, contribuendo a generare una migliore comprensione di lavori che altrimenti risulterebbero ostici ai più.
Grazie alla sua visione lungimirante, Smarrelli ha potuto constatare che la presenza di opere d’arte, di architettura e di design influenza in modo positivo l’ambiente di lavoro, creando un clima più stimolante e favorendo la curiosità delle persone nei confronti dell’arte contemporanea, che sempre di più trova sostegno e interesse da parte del mondo dell’impresa.
Dal 2008 a oggi sono entrate a far parte di questa collezione aziendale, aperta al pubblico gratuitamente su appuntamento, le seguenti opere: la scultura Inverso al contrario del 2008 di Ettore Favini; NZ 01, video installazione realizzata nel 2005 da Christian Frosi; la serie fotografica Cuckoo che documenta l’omonima azione performativa di Nico Vascellari del 2006; Duemila disegni da portare via, un progetto di Cesare Pietroiusti realizzato insieme ai dipendenti di Elica in occasione del workshop E-STRAORDINARIO #2. L’intelligenza del caso; Teste, l’opera realizzata da Francesco Arena, vincitore del Premio d’Arte Contemporanea Ermanno Casoli XI edizione, che ha coinvolto un gruppo di dipendenti di Elica (prossimamente).
Il criterio con cui vengono selezionate le opere da acquisire si riferisce all’interazione fra l’autore dell’opera e l’ambiente aziendale in cui questa verrà esposta: tutti gli artisti sopracitati, infatti, sono stati invitati a tenere conferenze e workshop per i dipendenti di Elica.
Con la costituzione di Elica Contemporary, l’intento di Marcello Smarrelli e di Francesco Casoli è quello di porre le basi per la realizzazione di un museo aziendale negli spazi di lavoro.

Insieme a Smarrelli, al convegno interverranno Tanja Zepf, responsabile Art Forum Würth, Roma, e Aline Pujo, Presidente IACCCA, International Association of Corporate Collections of Contemporary Art, Francia. Il moderatore sarà Massimo Zanello, Assessore alle Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia.

Per aggiornamenti www.artefiera.bolognafiere.it