CHIUDI
CHIUDI
Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e condizioni della Fondazione Ermanno Casoli

28 February 2019
Al Rotary Club di Alba, l’incontro per definire il ruolo dell’arte come fulcro per innovare l’impresa

Il Presidente Elica Francesco Casoli, il Direttore artistico FEC Marcello Smarrelli e la Prof.ssa Chiara Paolino in dialogo al Rotary Club di Alba per definire il ruolo dell’arte come fulcro per innovare l’impresa: una scommessa nata nel 2007 a Fabriano, con la creazione della Fondazione Ermanno Casoli, pioniera nell’indagare le potenzialità del dialogo fra arte e impresa e nel proporre attività sempre più strutturate e specializzate, in grado di far interagire questi due mondi nel rispetto dei reciproci obiettivi.

Invitati dal Rotary Club di Alba, mercoledì 27 Febbraio presso il Palazzo Banca D’Alba in provincia di Cuneo, l’esperienza decennale della FEC è stata raccontata dai tre ospiti attraverso esempi pratici di interventi artistici in azienda tratti dal libro “Innovare l’impresa con l’arte. Il metodo della Fondazione Ermanno Casoli”, affrontati da ciascuno secondo le tematiche legate al proprio ambito professionale. Il Presidente Elica Francesco Casoli ha raccontato dei benefici che la presenza della Fondazione e della sua attività hanno portato all’azienda, evidenziando la necessità, nel mondo imprenditoriale, di concepire in un nuovo modo il vantaggio competitivo attraverso l’arte; la Prof.ssa e Ricercatrice Chiara Paolino ha messo in luce la capacità dell’arte di farsi strumento di innovazione dell’identità personale e attivatore di comportamenti più efficaci nonché modalità per rinnovare l’apprendimento, la creazione di conoscenza e per innovare lo spazio lavorativo; infine, lo storico dell’arte e  Direttore artistico FEC Marcello Smarrelli ha evidenziato come il ruolo del curatore sia di vitale importanza all’interno della progettazione e della realizzazione di interventi artistici in azienda, guardando all’arte come ad un sistema di trasmissioni di saperi, democratico e circolare, riconoscendo in questa un potentissimo mezzo di formazione.