CHIUDI
CHIUDI
Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e condizioni della Fondazione Ermanno Casoli

18 December 2020
GREETINGS BY MATTEO FATO | NATALE 2020

Matteo Fato, Cosa Naturale, 2020 (circa)

 

La mente è a immagine e somiglianza di una pigna, che portiamo come figura della nostra ghiandola pineale. Disegnare una pigna è un autoritratto cerebrale, con le squame di tutti i ricordi e di tutte le nozioni. È la nostra intima, fatale compatibilità con la Natura.

Gianni Garrera

Matteo Fato, Cosa Naturale, 2020 (circa)

La mente è a immagine e somiglianza di una pigna, che portiamo come figura della nostra ghiandola pineale. Disegnare una pigna è un autoritratto cerebrale, con le squame di tutti i ricordi e di tutte le nozioni. È la nostra intima, fatale compatibilità con la Natura. La struttura legnosa che alloggia i semi della pigna, nella nostra interna ramificazione, è commensurata al destino naturale della nostra memoria. Come le spirali di una rosa equivalgono ai giri limitati dei pensieri, così il complesso di una pigna somiglia alla disposizione congenita delle idee fisse. Ogni mistero naturale insegna alla mente a vegetare e a non essere geniale.
Gianni Garrera