CHIUDI
CHIUDI
Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e condizioni della Fondazione Ermanno Casoli

28 November 2010
29 – 30 novembre 2010: E-STRAORDINARIO on tour in Poland con Grzegorz Drozd

Approda in Polonia E-STRAORDINARIO, il progetto di formazione ideato e promosso dalla Fondazione Ermanno Casoli, in collaborazione con l’azienda Elica, allo scopo di creare un dialogo costruttivo fra il mondo dell’arte e quello dell’impresa. L’evento, dal titolo E-STRAORDINARIO on tour in Poland, si svolgerà lunedì 29 e martedì 30 novembre presso gli stabilimenti di Elica a Jelcz-Laskowice, nella Bassa Slesia, e vedrà protagonisti l’artista polacco Grzegorz Drozd e i dipendenti del gruppo aziendale.
L’iniziativa è co-curata da Stach Szablowski, curatore presso il Centro d’Arte Contemporanea Zamek Ujazdowski e Marcello Smarrelli, direttore artistico della Fondazione Ermanno Casoli.
Nato come progetto sperimentale, E-STRAORDINARIO rappresenta oggi un’alternativa vincente e innovativa rispetto ai tradizionali metodi formativi del personale in azienda. Ecco perchè, dopo il successo riscontrato in Italia, si è deciso di puntare all’internazionalizzazione di E-STRAORDINARIO on tour, portandolo nel plant produttivo in Polonia.
Il progetto che Drozd propone per E-STRAORDINARIO on tour si basa sul concetto di azione collettiva e mette in evidenza la potenzialità creativa della comunità composta dai lavoratori in fabbrica.
Dopo essere entrato nella vita della fabbrica attraverso un’auto-presentazione video, l’artista, avvalendosi della collaborazione di un trainer che farà da mediatore, incontrerà i dipendenti del plant, fra impiegati e operai, con cui realizzerà una performance musicale.
Nell’ambito aziendale ogni individuo è parte di un sistema più ampio e complesso e l’azione congiunta di tutti è finalizzata a un obiettivo comune: la produzione. Analogamente, nel progetto ideato da Grzegorz Drozd, ciascun dipendente si impegnerà a svolgere la propria parte per il raggiungimento di uno scopo condiviso, quello cioè di generare un’opera d’arte collettiva di cui ognuno sarà autore e protagonista.

Con il patrocinio del Centro per l’Arte Contemporanea di Varsavia Castello Ujazdowski e dell’Istituto Polacco di Roma
 

Centro per l’Arte Contemporanea di Varsavia Castello Ujazdowski
Istituto Polacco di Roma
Istituto Italiano di Cultura – Cracovia